28 December 2010

Guarda alla voce "fashion blog"

Giuro non so come faccio ad aver ottenuto più di milletrecento visite dato che non aggiorno il blog da molte lune. 
E no, non sono io che clicco e ri-clicco sulla mia pagina. Grazie quindi a chi mi sostiene - ti pare, figurati - e crede ancora nella fashion blogger che è in me. 
C'è chi potrebbe obiettare che in realtà fashion blogger non lo sono per niente, dato che non pubblico con perizia il mio look quotidiano (se fosse così oh, uao!, avrei tante idee su dove spendere i miei soldi, e in più dovrei trovare anche CHI mi fa le foto; ehi, potrei pure autoscattarmele e proclamarmi con fierezza non solo fashion blogger ma anche fotografa, in fondo un po' di esibizionismo non dovrebbe recar danno). 
Tuttavia, per non recar dubbi al lettore ora vado in cerca su qualche dizionario enciclopedico cosa c'è scritto alla voce fashion blog (quanto amo queste digressioni socio-antropologiche, si vede che sono laureata in Lingue...). Wikipedia.en dice che:

A fashion blog can cover many things such as specific items of clothing and accessories, trends in various apparel markets, celebrity fashion choices and street fashion trends. They cover fashion at all levels from the biggest names to the smallest indie designers.
Many fashion blogs could also be categorised as shopping blogs, since "most of the conversation is shopping advice, liberally laced with consumer recommendations". This is very similar to the content of fashion magazines. Some retailers in the fashion industry have even started blogs of their own to promote their products.
Blogs that only occasionally mention fashion are not categorised as fashion blogs, although they may be labeled by the blogger as such.

Quest'ultima precisazione sui blog che solo occasionalmente parlano di moda e non sono veri fashion blogs infonde un po' di terrorismo psicologico - che sia il mio caso dato che ho parlato in precedenza delle paranoie di Dawson? - e non c'è neppure nessun riferimento specifico alle recensioni di moda, argomento che mi sta a cuore e che intendo sviluppare.
Cos'è perciò il mio blog? Un simil-fashion blog? Un anti-fashion blog? 
Incerta sulla mia identità decido di scavare più a fondo e cliccando la semplicissima parola fashion su wikipedia.en scopro (cioè rileggo) un'infinità di parole succose connesse al mondo della moda che mi affascinano tantissimo al punto tale che i prossimi post proprio saranno dedicati proprio ad esse - almeno fino alle nuove sfilate di febbraio.